Con la fine delle glaciazioni, nascono le comunità umane più antiche che si conoscano. Cominciano l’agricoltura e l’allevamento degli animali. Nasce la metallurgia del rame. La fondazione di Ugarit e Byblos può essere fatta risalire all’ottavo millennio, e a mille anni dopo le mura di Gerico. Ninive e il popolamento della Mesopotamia sono invece del quinto millennio.


Alla fondazione di Gridu e di Ur le più vecchie città della Mesopotamia, oggi entrambe in Irak, seguono la nascita di Susa e del regno elamita. Si diffonde poi la civiltà dei Sumeri al sud, dei Semiti al centro e degli Assiri al nord. I Semiti fondano la città di Accad. Templi di Mari e di Assur in Assiria. Invenzione della scrittura in sumerico. Sviluppo di Ebla.


Dominazione di Sumer e Accad in Mesopotamia. Nell’Egitto dell’Antico Impero sorgono le grandi piramidi e si intensificano i rapporti commerciali con la Siria. I Fenici si insediano a Tripoli, Tiro, Sidone, Byblos, Ugarit. Distruzione di Mari ad opera dell’esercito di Ebla.


Gli Ittiti indoeuropei penetrano in Asia Minore e fondano un regno che diventerà un impero. I re babilonesi conquistano Ebla. I Cananei di origine semitica giungono in Palestina, seguiti dagli Amorrei, nomadi del deserto. In Egitto fiorisce il Medio Impero. Impero assiro antico. Primo impero babilonese. Verso il 1950 A. C. Abramo lascia Ur dei Caldei e giunge nella terra di Canaan. Apogeo della civiltà di Mari in Siria. Intorno al 1790 sale sul trono di Babilonia Hammurabi e l’impero babilonese si estende fino a sud della Mesopotamia. Hammurabi promulga il suo Codice. Gli Ittiti conquistano la Siria settentrionale e Babilonia.


La conquista della Siria porta l’impero ittita al sommo della potenza. Hattusa è la sua capitale. In Egitto regna Tutankamon. In Asia Minore fiorisce la Troia dell’epopea omerica.
Nel 1300 gli Aramei compaiono in Palestina e si impadroniscono del territorio. Nel 1284 battaglia di Kadesh tra gli ittiti e gli egiziani di Ramsete II.
Intorno al 1200, cadono Hattusa e l’impero Ittita. I Popoli del Mare invadono l’Asia occidentale. Rimarranno in Palestina con il nome di Filistei, mescolandosi con i Cananei. Apogeo di Susa e del regno di Elam, che arriva a dominare Babilonia. Insediamento degli Ebrei provenienti dall’Egitto in Palestina. Periodo dei Giudici.


Il re Tiglatpileser fonda il grande impero Assiro. Costruzione del regno ebraico di Saul e Davide. Costruzione del Tempio di Salomone. Gli Assiri occupano le città fenicie. Distruzione del Regno di Israele da parte degli Assiri di Sargon II. Regno di Sennacherib stabilisce la capitale a Ninive: apogeo dell’impero assiro. Distruzione di Babilonia. Regno di Assurbanipal a Ninive.


Il Caldeo Nabucodonosor, il più grande re neo-babilonese, porta Babilonia al suo massimo splendore, distrugge Gerusalemme ed il Tempio del Regno di Giuda. Cattività babilonese degli Ebrei.


Ciro il Grande unifica le due stirpi iraniche dei Medi e dei Persiani, si impadronisce di Babilonia e permette ai deportati Ebrei di rientrare in patria. Ricostruzione del Tempio. Dario fonda Persepoli, capitale dell’impero persiano


Ex nomadi arabici, fanno la loro comparsa nella storia i fondatori di Petra.


Il giovane re Macedone sconfigge più volte i persiani, distrugge il palazzo reale di Persepoli e costruisce un grande impero che arriva sino all’India. Il suo sogno viene interrotto da una precoce morte a Babilonia.


I continuatori di Alessandro, in greco diadochi, stabiliscono il loro dominio che cesserà con la conquista Romana. A nord dell’Iran, nascono i regni dei Parti Arsacidi e Sasanidi.


Roma occupa la Fenicia. Pompeo fonda la provincia di Siria. sopravvivono nella regione solo piccoli regni vassalli dotati di poca autonomia. La dominazione romana durerà fino alla caduta dell’Impero.




Guerre giudaiche e distruzione di Gerusalemme e del Tempio da parte di Tito. Nel 106 Traiano annette Petra ed il suo regno all’impero. Nel 136, sotto Adriano, la definitiva distruzione di Gerusalemme dopo la rivolta di Bar Khocba dà inizio alla diaspora ebraica. In Iran si consolida l’impero dei Parti Sasanidi che diventerà il grande antagonista più volte vittorioso dei Romani. Settimio Severo sposa la siriana Giulia Domna. Le imperatrici siriane porteranno anche sul trono il giovane Eliogabalo. Nel 243 diventa imperatore Filippo l’Arabo, nabateo di Chahba. E’ il 262 : nella piana di Edessa i Parti sconfiggono Valeriano. Dieci anni dopo, viene spezzato dalle legioni di Aureliano il sogno di Zenobia, regina di Palmyra, di creare un dominio in Medio Oriente ed in Asia minore indipendente da Roma. Nel 330 Costantino il Grande ricostruisce, sul luogo di Bisanzio, una seconda capitale romana, che chiama Costantinopoli. Il Cristianesimo divenuto religione di stato insedia le sue chiese e le sue basiliche in tutte le città. Fioriscono nelle campagne i romitori e le cappelle dei primi monaci, eremiti quasi sempre ed anacoreti.
All’impero d’occidente subentra il dominio Bizantino che raggiunge l’apogeo con Giustiniano.




Maometto lascia La Mecca per Medina; è l’Egira, l’inizio dell’era musulmana. Nel 636 I Bizantini sono sconfitti dalle armate islamiche sulle rive del fiume Yarmuk. I califfi ommayadi di Damasco vengono rovesciati nel 750 dagli Abbasidi, che fondano Bagdad. Il califfo abbaside più famoso è Harun al Rashid. Intorno all’anno 1000, si affacciano verso l’altipiano anatolico le prime tribù Selgiuchidi: nasce il primo stato turco. Nel 1009 il califfo Hakim distrugge la chiesa del Santo Sepolcro e molti altri santuari cristiani. L’Occidente si commuove: sarà l’origine delle Crociate che, per due secoli, opporranno l’Oriente all’Occidente. I Bizantini sono sconfitti a Mantzikert dai Turchi Selgiuchidi.


Prima Crociata guidata da Goffredo di Buglione. La riconquista della Terrasanta nel 1099 permette la creazione di un effimero Regno Latino d’ Oriente. La Siria e la Palestina si popolano di castelli e di fortezze crociate. Nascono gli Ordini ospitalieri dei Templari e dei Gerosolimitani, poi Cavalieri di Rodi e di Malta. la riscossa araba è di ottanta anni dopo: il Regno Latino cade e Gerusalemme torna sotto il dominio arabo. Le crociate si susseguono. La Seconda è promossa dalla predicazione di Bernardo da Chiaravalle. La Terza è guidata da Federico Barbarossa, Riccardo Cour di Leone e Filippo Augusto di Francia. Si oppone ad essi il Saladino, di stirpe curda e fondatore della dinastia degli Ayyubiti. La tradizione musulmana loda in lui l’ortodossia religiosa, il valore militare e la fermezza nella lotta contro i Franchi. La Quarta Crociata è voluta dal papa Innocenzo III. La Quinta è condotta dall’imperatore Federico II, la Sesta da Luigi IX di Francia. Nel 1291 I Crociati sono definitivamente sconfitti dai Mamelucchi egiziani.


I Turchi Ottomani consolidano il loro dominio sull’Anatolia. Nel 1454 Maometto II al-Fatih conquista Costantinopoli. Cade l’Impero Romano d’Oriente e nasce l’Impero Ottomano. Durerà 5 secoli, fino al 1922. La conquista della Siria e della Palestina da parte dei Turchi è del 1517. La regione diviene parte integrante dell’Impero della Sublime Porta. Il primo congresso sionista del 1897 pone l’ipotesi di un ritorno degli ebrei della diaspora in Palestina. Comincia la prima fase dell’immigrazione. Nel 1914 allo scoppio della guerra Hussein, Califfo della Mecca si pone alla guida del movimento nazionalista arabo. Il figlio di Hussein, l’emiro Feisal, si appoggia al colonnello inglese Thomas Edward Lawrence per la lotta contro i Turchi. Il generale inglese Allenby occupa la Palestina e la Siria a partire dal 1917. E’ dello stesso anno la dichiarazione Balfour sulla patria ebraica in Palestina.


Nel 1920 La Francia ottiene il mandato sulla Siria e sul Libano, l’Inghilterra quello sulla Palestina e sulla Transgiordania.
Tra il 1939 e il 1945 la Siria ed il Libano diventano repubbliche indipendenti. In Palestina si fronteggiano arabi ed ebrei. Nel 1948 arriva a scadenza il mandato britannico. Proclamazione dello stato ebraico a Tel Aviv. Dichiarazione di guerra al nuovo stato da parte di tutti gli arabi. Nel 1956 scoppia il secondo conflitto arabo-israeliano, nel 1967la Guerra dei Sei Giorni, nel 1973 la Guerra del Kippur. Scoppia la guerra civile in Libano: durerà fino ai primi anni '90. Sono del 1955 i primi trattati arabo-israeliani per una pace stabile e duratura in tutto il Medio Oriente.